Terra

Terra

Terra è il primo lavoro cinematografico auto-prodotto da Bizzart. L’idea di girare un cortometraggio è nata durante un’avvincente discussione con un gruppo di ragazzi sulle problematiche ambientali: “di fatto il problema è che non ci pensi, che non lo vivi come un problema imminente e di cui sei responsabile”. Abbiamo parlato a lungo di come sia facile fare lo scarica barile sulle questioni ambientali e di quanto noi stessi potremmo fare molto di più nella quotidianità. E da qui la conclusione “siamo tutti colpevoli, facciamolo capire”. Abbiamo così dato vita alla sceneggiatura con il prezioso aiuto della regista Lisa Battocchio e del direttore della fotografia Riccardo Dugato. Ne è uscito un lavoro sperimentale che vuole denunciare i danni dell’uomo sull’ambiente da candidare a festival cinematografici nazionali e internazionali. 

La crescente distruzione della natura da parte dell’uomo sta avendo impatti catastrofici non solo sulle popolazioni di fauna selvatica, ma anche sulla salute umana e su tutti gli aspetti della nostra vita . Living Planet Report 2020

Un gruppo apatico di persone vestite di nero, con una bara in spalla, vaga in un paesaggio desolato. Arrivano nei pressi di una fabbrica, posano la bara a terra con noncuranza e la aprono: all’interno c’è terra. Qualcuno tira fuori una bottiglietta di acqua e la versa su di essa, poi a turno le persone ci imprimono l’impronta della mano. Ogni personaggio ripercorre con disinteresse il proprio danno sull’ambiente: chi nell’atto di tagliare alberi, chi di deturpare la terra per risorse, chi di inquinare con la plastica e i rifiuti. I crimini si accumulano e i movimenti sono meccanici e sempre più privi di contesto fino a che i personaggi fanno una scoperta sconcertante: non stanno uccidendo la terra, ma loro stessi, con accettate e badilate. 

La presa di coscienza arriva troppo tardi e i tre personaggi principali si ritrovano soli in mezzo alla gente morta accasciata a terra. Davanti alla bara non è rimasto più nessuno: solo il fumo delle ciminiere e le impronte impresse sulla terra.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.